Archivio

Post Taggati ‘memoria’

Giornate da non dimenticare

19 Febbraio 2010 62 commenti

19-21 Febbraio 1937: Addis Abeba
circa 5-6.oo0 etiopi massacrati a casa loro dai fascisti italiani .

AFRICA

500.000  africani uccisi bruttalmente nelle guerre coloniali italian fasciste…………………

                                                                                                      Per info alcuni link :

1°link

2°link

col39_

Son morto ch’ero un bambino . . .

29 Gennaio 2009 20 commenti

 

Son morto ch’ero un bambino
son morto con altri cento
passato per il camino
e adesso sono nel vento.. ..

Ad Auschwitz c’era la neve
il fumo saliva lento
nel freddo giorno d’inverno
e adesso io sono nel vento.. ..

Ad Auschwitz tante persone
ma un solo grande silenzio
che strano non riesco ancora
a sorridere qui nel vento.. ..

Io chiedo come può l’uomo
uccidere un suo fratello
eppure siamo a milioni
in polvere qui nel vento.. ..

E ancora tuona il cannone
e ancora non è contenta
di sangue la bestia umana
e ancora ci porta il vento.. ..

Io chiedo quando sarà
che l’uomo potrà imparare
a vivere senza ammazzare
e il vento si poserà.. ..

  Oskar Schindler e gli altri
  Auschwitz
"I giorni della memoria….perchè sia ogni giorno…"

Prosegui la lettura…

Discorso pronunciato da Fidel Castro . . .

19 Febbraio 2008 17 commenti


 

Discorso pronunciato da Fidel Castro durante la veglia solenne in memoria del comandante Ernesto Che Guevara in Plaza de la Revolución il 18 Ottobre 1967.

Prosegui la lettura…

I giorni della memoria…

28 Gennaio 2008 30 commenti


 

Proprio  oggi ho lasciato un commento in un  blog che parlava dei ricordi e del fatto che tutto scorre ..e pensavo che , per quanto molti cerchino di distorcere gli eventi passati io spero che non ci riescano  mai, grazie alla memoria di chi , li ricorderà per come essi siano veramente stati. Non si può dimenticare e non si devono   dimenticare le  cose che hanno fatto la nostra storia ,  perché, solo attraverso la  memoria di ciò che è stato , possiamo non commettere gli stessi errori e dare umanità, verità , significato e giustizia a quelli che sono stati gli orrori dello scorrere del tempo…
In questi giorni si è ricordato di ciò che i nazisti hanno commesso, quello che gli uomini hanno permesso, in Germania come in Italia, come in altri luoghi ,perché non fù solo colpa della follia di Hitler , erano molti i folli accanto , come molti erano gli indifferenti che peccavano anch’essi, perché non si è responsabili di tutto il male del mondo , ma lo si è di fronte ad esso… e la mia mente non riesce a tollerare ciò che è successo, non riesce a capire come si sia potuto arrivare a tanto , lo squallore più putrido , che abbassa l’uomo e il suo animo nel fuoco sotterraneo , non rendendolo bestia, perché le bestie sono più umane , ma annullando completamente il significato di uomo.. Oggi noi ,ricordando con tristezza ciò che è stato ,  dovremmo essere uomini nuovi e non dovremmo permettere che certe cose tornino ad appartenere al nostro genere,il cosi detto civile genere umano ,che di civiltà par mancare, in quanto  le guerre continuano ad esistere e così anche gli omicidi di persone innocenti sotto le bombe…la fame e altre male cose che servono solo al potere e alla ricchezza di pochi  e non hanno nulla a che fare con ciò che dovrebbe essere la vita degli uomini…Ma gridare ciò che è stato , ciò che è,  non è mai abbastanza per alimentare nelle coscienze un nuovo modo di porsi alla vita , che è breve per ognuno di noi ed andrebbe vissuta in pieno e nel modo più sereno possibile da ogni individuo.. ognuno ne ha diritto! Il mio pensiero è rivolto al collettivo ,al collettivo mi ha fatto pensare questa mattina la frase trovata nel post di cui vi scrivevo  che recitava così: " Costruttori clandestini di falsi ricordi che a volte migliorano la loro povera esistenza per qualche ora, ma possono compromettere la nostra per anni" nel leggerla si è fermato il mio tempo.. paralizzato dopo aver roteato furioso nel labirinto del mio cervello, senza scorrere , senza sospirare , senza battito…senza scorrere, nonostante si parlasse di un tempo che scorre. .. " Costruttori clandestini di falsi ricordi che a volte migliorano la loro povera esistenza per qualche ora, ma possono compromettere la nostra per anni"ripetevo…perché,  per quanto assurdo possa sembrare  in questi anni ,hanno cercato di infangare ciò che è successo  nei campi di sterminio , alcuni uomini ignobili ancora sostengono che molte testimonianze siano state bugie  , che non siano esistiti orrori simili , NONOSTANTE LE PROVE PROVATE!
Falsi ricordi che possono inutilmente cercar di imporre ad altri , ma non puliranno le loro coscienze marce , falsi ricordi manipolati a cui non si deve dare nemmeno il minimo spazio , perché iniziando oggi e continuando domani potrebbero cancellare quella memoria veritiera che appartiene alla storia,compromettendo le nostre esistenze.. quindi.. lungi tali cretinerie di fosse buie, che modificano il passato  per favor proprio, sia invece  ricordato, sempre e comunque  ai nostri figli ciò che fù, anche se la verità e di cruda natura  , scioccante e triste , in modo che un  orrore simile mai  venga ripetuto , tuteliamo il fatto che mai ne venga  ignorato o modificato il crudele  passato…
Certo , forse il post parlava più semplicemente della vita di un singolo e dei propri ricordi ,le proprie emozioni ,  ma ho letto qualche cosa in più in quella frase scritta  in un " non luogo" qualunque… ho letto qualcosa che non c’era? Chissà , ma che importa…

…eppure  , pur entrando nel singolo, pur entrando in un pensar individuale , potrei dire con assoluta certezza che  ,appartiene a me, e ne fa parte  il ricordo   passato degli uomini, come sono miei, i ricordi   dei momenti di quando ero bambina, vedere e rivivere il mio percorso sperando sempre che gli eventi abbiano creato in me una crescita morale…il passato degli uomini ed il mio mi accompagnano  per fondersi e formarmi , fusione che spero  mi permetta di non fare mai del male a nessuno e mi avvicini a gli uomini con dignità in modo che mai io debba abbassare lo sguardo.. …per me è molto importante seguire il bene , al di là di ogni credo, perché penso che sia visibile e non sia vero che esso alcune volte non si riconosce…bisogna guardare…guardare oltre..
..  metterò la mia forza e la mia buona volontà , ci proverò per non morire inutilmente.
Ci proverò…sempre… e mi piacerebbe svegliarmi domani e scoprire che un mondo migliore è possibile, basta volerlo.
Basterebbe che ogni singolo lo volesse per entrare in un collettivo comune fatto di vita e umanità.
Io ci credo.
succederà.
Se non ci credessi almeno un po’, sarei già morta.


Prosegui la lettura…

Oskar Schindler e gli altri

28 Gennaio 2008 43 commenti


Questo articolo di Annette Neises fu pubblicato nel 1994 nella rivista Avvenimenti.

Oskar Schindler – un uomo alto e elegante

Prosegui la lettura…